Focaccia al formaggio

Focaccia al formaggio how to

Il Segreto di #mamidoli:

Nelle diverse varianti di questa focaccia, per la quale si può ad esempio stendere la pasta più o meno sottile, io ricerco i gusti della tipica ligure; quindi utilizzo olio di olive taggiasche e per renderla più cremosa, un goccio di latte.. vedrete!

Il consiglio:

Rispettare sempre i tempi di lievitazione, lasciar riposare l’impasto almeno un paio d’ore anche se l’ideale è prepararla 12 ore prima. Io generalmente lo preparo la mattina per la sera.

La ricetta completa

Anche in questo caso, come per pizze e focacce in generale, andremo ad evidenziare il processo per la preparazione dell’impasto.

In un recipiente sciogliamo il lievito madre con l’acqua a temperatura ambiente, spaccandolo con le mani, fino a che non sia ben sciolto. Aggiungiamo il malto d’orzo, entrambe le farine e l’olio di semi di girasole. Versiamo l’acqua un pò alla volta mentre si impasta il tutto con le mani (se si preferisce, utilizzare l’impastatrice).

Quando avremo un impasto sufficientemente compatto, salare, continuare ad impastare versando l’acqua (sempre un pò alla volta), finchè non avremo raggiunto una consistenza piuttosto morbida.

Trasferiamo ora l’impasto su un piano da lavoro e continuiamo a lavorarlo a mano, dovrà diventare liscio ed omogeneo. Trasferiamolo poi in una ciotola di vetro e copriamolo con pellicola trasparente, per una lievitazione di 12 ore.

Stendiamo l’impasto su una teglia precedentemente bagnata con un poco d’olio. Andiamo a guarnire omogeneamente la superficie con lo stracchino a piccoli ciuffi, deve essere abbondante in modo che una volta sciolto copra tutta la superficie. Aggiungiamo un goccio di latte qua, aggiustiamo di sale e completiamo con un filo d’olio a crudo.

Per una cottura perfetta, servirà cuocere in forno preriscaldato ad una temperatura tra i 220° e i 250°. Altra variabile sarà l’altezza del trancio (in base a come la si stende in teglia), a me piace piuttosto sottile.

Uno special thanks a Resinprag per le sue splendide creazioni, guardate con questo tagliere come e quanto può essere valorizzata una portata diremmo dall’aspetto piuttosto semplice.

Gli ingredienti

Per l’impasto

  • 70 grammi di lievito madre
  • 200 grammi di farina di kamut
  • 150 grammi di farina “0”
  • 20 grammi di olio di semi di girasole
  • 10 grammi di malto d’orzo
  • Acqua a temperatura ambiente qb
  • Sale, un pizzico

Per il condimento

  • 200 g di stracchino
  • 20 ml di latte
  • sale qb
  • 2 cucchiai di olio evo taggiasca

Pubblicato da Ricettario di Mamidoli

Ama quello che fai

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: